Bellacoopia a Parma e Piacenza rientra nel protocollo di alternanza Scuola-Lavoro

 

Il mondo della scuola e quello della cooperazione sono più vicini grazie al Protocollo sottoscritto lunedì 30 ottobre dall’ufficio Scolastico Regionale per L’Emilia Romagna - Ufficio IX Ambito territoriale di Parma e Piacenza - e Legacoop Emilia Ovest.
Il progetto di simulazione di impresa cooperativa Intrapprendere Bellacoopia, attivo a Parma da 11 anni e Bellacoopia Piacenza da 3, ora è riconosciuto come percorso di alternanza scuola-lavoro, che prevede l’obbligo per tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori di seguire esperienze profesionalizzanti per facilitare il loro ingresso nel mondo del lavoro. Questo passo prelude, inoltre, a collaborazioni a più ampio raggio tra Legacoop e la scuola.
Bellacoopia ha coinvolto negli anni, diversi istituti scolastici di Parma e Piacenza per un totale di 1500 studenti. Questo sodalizio tra scuola e cooperazione, d’ora in poi, rientra nel paniere di attività dell’alternanza, un ulteriore riconoscimento da parte dell’Istituzione scolastica del valore di un percorso arricchente dal punto di vista della formazione economica e imprenditoriale ma anche della cultura cooperativa.
Bellacoopia, sotto la guida della responsabile Vanessa Sirocchi a Parma e di Miriam Vallisa a Piacenza, si sviluppa da fine ottobre a maggio in una serie di interventi in aula da parte di tutor di Legacoop: ad una prima fase di teoria sulla tipologia di società cooperativa (peculiarità normative e valoriali), ne segue una seconda operativa in cui le classi sono chiamate a lavorare attivamente sulla simulazione di costituzione di impresa. Dall’elaborazione dell’idea di business all’individuazione del marchio e alla definizione dell’organigramma, dalla stesura del Business Plan allo sviluppo dettagliato del conto economico, dal piano di marketing e vendite alla creazione del sito e di tutto il materiale promozionale, fino alla costituzione davanti al Notaio.
Si tratta, quindi, di un’esperienza completa che consente agli studenti di provare le opportunità offerte dall’autoimprenditorialità cooperativa, sperimentando tutti gli aspetti che compongono il lancio di una startup aziendale.
“Questo protocollo” – dichiara Andrea Volta, presidente Legacoop Emilia Ovest – “rappresenta per noi un grande orgoglio e un’ulteriore spinta a proseguire nel nostro impegno di promozione cooperativa. La cooperazione è una forma di impresa democratica sempre giovane e attuale, perché consente ai giovani di mettere a frutto le loro idee e di diventare protagonisti del loro futuro lavorativo. Essere socio di una cooperativa significa partecipare in prima persona alla sua buona riuscita sul mercato e quindi a lavorare con motivazione e impegno”.
“Per noi è importantissimo instaurare nuove collaborazioni per ampliare e diversificare le progettualità delle scuole di Parma” – aggiunge Maurizio Bocedi, dirigente dell’Ufficio Scolastico territoriale – “A questo scopo si auspica che la collaborazione con Legacoop e l’esperienza che quest’ultima ha maturato in questi anni in ambito di progetti di alternanza scuola lavoro, possa contribuire a valorizzare le iniziative progettuali degli Istituti del nostro territorio”.

 

Parma | 30 ottobre 2017