Experiment Imola: primo premio al progetto TIAS

 
Si è conclusa con la festa di premiazione presso la Sala Bcc Città & Cultura di Imola, la quindicesima edizione di Experiment, il progetto promosso da Alleanza delle Cooperative italiane Imola rivolto agli studenti delle classi quarte degli istituti superiori di Imola e Circondario.
 
Experiment da anni vuole trasmettere ai ragazzi i valori della cooperazione, valorizzare i talenti dei giovani e facilitare il loro ingresso nel mondo del lavoro attraverso la conoscenza del tessuto economico del territorio e la cultura dell’autoimprenditorialità.
 
“In un momento di crisi e cambiamento dell’economia e della società come quello che stiamo attraversando – ha detto Rita Linzarini, responsabile di Experiment per l'Alleanza delle Cooperative italiane Imola -, è importante diffondere i valori della cooperazione e mostrare come la cooperazione possa essere una opportunità lavorativa ma anche fornire nuovi e diversi strumenti per approcciare in futuro il mondo del lavoro. Con la nuova legge 107/2015 viene recepita la necessità per la scuola di aprirsi al mondo del lavoro, costruendo una fattiva e virtuosa collaborazione con le Associazioni e le imprese, che è il nostro obiettivo sin dalla nascita di Experiment”.
 
In questa edizione hanno partecipato 6 istituti del Circondario imolese:
Istituto tecnico Commerciale “L.Paolini”
Istituto chimico-agrario “Scarabelli-Ghini”
Istituto Tecnico Industriale e il Liceo delle scienze applicate “F.Alberghetti”
Liceo Scientifico “L.Valeriani”
Liceo delle Scienze Sociali “Alessandro da Imola”
Istituto Professionale Commerciale “Bruno-Canedi” di Medicina,
In totale sono stati coinvolti 500 ragazzi che hanno partecipato alla prima fase del progetto, che prevedeva lezioni frontali, tenute da esperti, sul mondo della cooperazione e sulle nozioni basilari per redigere un business plan, mentre 20 gruppi, per un totale di circa 120 ragazzi, hanno partecipato fino alla fine redigendo il business plan di una impresa cooperativa ideata dai ragazzi stessi.
 
Una giuria composta da esperti del mondo della cooperazione, imprenditori e rappresentanti delle Istituzioni ha premiato i migliori progetti in base all’innovatività e alla fattibilità tecnica, oltre alla correttezza nella stesura del business plan. I primi tre classificati hanno vinto un viaggio di cinque giorni a Roma, durante il quale visiteranno il Quirinale e il Parlamento e parteciperanno a iniziative del mondo della cooperazione. Sono state consegnate inoltre due menzioni speciali a gruppi che si sono particolarmente distinti per la fattibilità e la buona stesura del progetto.
 
Ecco la classifica nel dettaglio:
1°classificato, progetto TIAS 4 A dell’Istituto agrario Scarabelli. Vittorio Rambelli, Elia Rufolo, Nicola Tozzoli e Lorenzo Conti hanno ideato un irrigatore e uno strumento di traino magnetico innovativi che ottimizzano la resa di operazioni agricole.
 
2°classificato, progetto THE LIFE SAVER KEY, 4 A dell’istituto tecnico Alberghetti. Massimiliano Kociu, Simone Mazzini, Fabio Noccioli, Francescopaolo Sorrentino e Carlo Andrea Spinelli hanno ideato etilometri intelligenti che, situati all’interno delle chiavi delle automobili, in caso di tasso alcolico superiore al limite legalmente consentito, negheranno la messa in moto dell’autovettura.
 
3°classificato, progetto COUGH ASSIST MASK, 4 APX dell’istituto Bruno-Canedi di Medicina. Cristian Di Corato, Elisa Burzi, Gabriele Morabito e Lorenzo Guidi hanno pensato ad una nuova funzionalità per i dispositivi in uso alle persone malate di SMA (Atrofia Muscolare Spinale), che ne agevola l'utilizzo.
 
Mezione speciale, progetto COOPERATIVA Ri-TECH, 4DLS del liceo delle scienze applicate Alberghetti: Alessandro Aprile, Umberto Arnone, Denise Bertini, Luca Raspanti, Lorenzo Tinti.
 
Menzione speciale, progetto FENS scrl, 4 A istituto tecnico Luca Ghini di Imola: Simone Motta, Michela Monticelli, Anna Sara Fergnani, Enrico Musconi.
 
Inoltre è stato assegnato il premio “Tomorrow’s dream” al gruppo ECO TEXTIL, della 4 A del liceo economico-sociale Alessandro da Imola: Sofiya Alahiane, Federico Bandini, Alessandra Buganè, Silvia Di Lena, Mattia Mingazzini. Il premio consiste in un tablet per ogni membro del gruppo offerto dal Credito Cooperativo Ravennate Imolese ed è stato assegnato per aver ricevuto il maggior numero di “like” (ben 1753) su Facebook.
 
 

 

Imola | 18 maggio 2016