Includiamo il futuro!

 

Come dovrebbero essere la scuola, la città, il mondo del lavoro per includere i giovani? Come immaginate un mondo che vi veda protagonisti?

 

Sono le domande di fondo cui hanno risposto i 150 studenti provenienti da tutta la regione che hanno partecipato martedì 5 novembre alla finale del concorso Rete regionale Bellacoopia.

Le risposte sono state raccolte all'interno del sondaggio "Includiamo il futuro!" aperto a tutti gli studenti delle scuole superiori della regione e non solo.

 

L’indagine, che è on line sul sito di Legacoop Emilia Romagna, resterà aperta per tutto il 2014 e i risultati porteranno alla definizione del “Manifesto dei ragazzi e delle ragazze per la sostenibilità”.

 

«Da sempre la Rete Regionale Bellacoopia ha come scopo quello di rendere i giovani protagonisti del proprio futuro – ricorda Roberta Trovarelli, coordinatrice del progetto sostenuto da Legacoop Emilia Romagna –. Lo facciamo assieme ai ragazzi e alle ragazze delle scuole secondarie di secondo grado che danno corpo alle proprie idee imprenditoriali “vestendole” come imprese cooperative, nel rispetto dei criteri di sostenibilità ambientale, economica e sociale. Con il sondaggio andiamo oltre, rivolgendoci a una platea più vasta ed elaborando una serie di proposte che, muovendo dal loro punto di vista, investano l’insieme della società».

 

Il sondaggio è realizzato utilizzando una applicazione creata dalla start-up milanese Veespo e consente di implementare il sondaggio anche in itinere, aggiungendo nuove proposte e idee che proverranno dai ragazzi.

 

Un’idea che sta riscuotendo l’interesse di altre Legacoop regionali e che potrebbe, dunque, travalicare i confini dell’Emilia-Romagna.

 

La Rete regionale Bellacoopia è anche una pagina Facebook: visitatela per seguire le novità.

 

 

 

7 novembre 2013