PARQ QUI vince la finale Coopyright Bologna

Fonte: Legacoop Bologna

 

Nel pieno centro di Bologna, in Cappella Farnese – Palazzo d’Accursio, hanno avuto luogo giovedì 19 maggio 2016 e lunedì 23 maggio 2016 le premiazioni rispettivamente della quinta edizione di Coopyright Junior Scopri la cooperazione e della nona edizione di Coopyright Inventa una cooperativa.  Ai concorsi hanno partecipato sei classi delle scuole medie di I° grado di Bologna e Provincia e sei classi delle scuole medie superiori sempre di Bologna e Provincia, per un totale di oltre 270 studenti coinvolti.
 
Il progetto Coopyright, promosso da Legacoop Bologna e dal Centro Italiano di Documentazione sulla Cooperazione e l’Economia sociale, ha l’obiettivo di avvicinare i giovani al mondo della cooperazione, diffondendo la conoscenza e l’esperienza dei principi e della cultura cooperativa.
 
I ragazzi hanno esposto i propri lavori in maniera ottimale, anche i più piccoli, con presentazioni in power point curate graficamente.
Tutte le 12 classi hanno ricevuto il premio di partecipazione; complessivamente sono stati assegnati premi per 12.500 euro, che saranno utilizzati dalle scuole per l’acquisto di materiale scolastico. In più, i promotori hanno deciso di assegnare anche un riconoscimento individuale agli alunni e agli insegnanti sotto forma di buoni per l’acquisto di libri alle Librerie.coop ed una chiavetta USB.
 
Per quanto riguarda Coopyright Junior Scopri la cooperazione, il primo premio di merito di 1000 euro è andato alla classe 2D della Scuola Media Irnerio di Bologna con la ricerca “Eco2000 – Cooperare per l’ambiente”. Si tratta di uno studio che parte dalle origini della cooperativa  Eco2000 per arrivare poi ai giorni nostri, analizzando le problematiche e i servizi ambientali, fra cui le tipologie di rifiuti e il relativo smaltimento.
 
La commissione di valutazione ha deciso poi di assegnare, in via eccezionale, il secondo premio di merito di 500 euro ex aequo a due classi, la 3A della Scuola Media Simoni di Medicina con la ricerca su Coop Reno e la 3H della Scuola Media Volta di Casteldebole con la ricerca su Co.Ta.Bo. Un merito anche alle cooperative tutor di supporto ai ragazzi: Coop Alleanza 3.0 e Agenzia Cooperare con Libera Terra, Teatro dell’Argine, Eco2000, Coop Reno, Co.Ta.Bo, Manutencoop.
 
A proposito, invece, di Coopyright Inventa una cooperativa, concorso realizzato in collaborazione con Confcooperative Bologna, l’idea imprenditoriale più innovativa, gratificata con un premio da 1000 euro, è stata quella della classe 4I del Liceo Scientifico Statale Enrico Fermi con il progetto PARK QUI, una società cooperativa che offre un interessante servizio di gestione di posti auto e parcheggi privati per veicoli, tramite l’utilizzo di una app che incrocia dati di domanda e offerta.
La classe 3H – RIM dell’ITCS Gaetano Salvemini è stata premiata, invece, per l’idea imprenditoriale con maggior ricaduta sociale sul territorio, ricompensata con un premio da 500 euro. I ragazzi hanno presentato il progetto BO-HOME, una cooperativa che aggrega i singoli operatori privati del settore turistico e mette a disposizione alloggi temporanei e servizi accessori in unità abitative arredate, costituite da una o più locali.
 
Le sei cooperative tutor che hanno accompagnato le classi nei diversi percorsi sono state: Open Group, Bit Purple, Coop per Luca, Robintur, Agriverde, La Piccola Carovana.
 
 
 

 

Bologna | 23 giugno 2016